Search

Terapia


Negli ultimi anni, sono stati fatti straordinari progressi nella terapia delle amiloidosi sistemiche e la prognosi dei pazienti affetti da queste malattie è in continuo miglioramento. Ogni anno si rendono disponibili nuovi farmaci, che, qualche tempo prima di essere messi sul mercato, sono disponibili nei centro di riferimento per queste malattie.

L'obiettivo principale della terapia delle amiloidosi sistemiche è rallentare o arrestare la produzione della proteina che causa il danno degli organi coinvolti. Naturalmente, i metodi per ottenere questo risultato sono diversi nei vari tipi di amiloidosi e dipendono dalla diversa proteina in causa. E' per questo motivo che individuare con certezza e con tecniche adeguate il tipo di amiloidosi ha un'importanza fondamentale. Riducendo la produzione della proteina che forma l'amiloide, il processo che ha portato alla malattia si arresta e la funzione degli organi danneggiati, se il danno non è già irreversibile, può essere recuperata anche completamente.

Recentemente si stanno rendendo disponibili nuove terapie con obiettivi diversi, per esempio impedire alle proteine alterate di formare l'amiloidosi o indurre la dissoluzione dei depositi di amiloide che si sono già formati.

I ricercatori del centro di Pavia hanno sviluppato direttamente o in collaborazione con altri centri per l'amiloidosi in Europa e negli Stati Uniti molte delle terapie che ora si impiegano comunemente nell'amiloidosi e, trattando migliaia di pazienti, hanno accumulato una grande esperienza. A Pavia sono attivi e sono continuamente aggiornati programmi per permettere l'accesso ai nuovi farmaci ai pazienti che possono averne bisogno.

E' anche molto importante la terapia di supporto, che sostiene la funzione degli organi interessati dall'amiloidosi durante il tempo necessario alla terapia specifica per agire sulla causa della malattia. Il centro di Pavia, grazie a specialisti dedicati e alla collaborazione con altri reparti del Policlinico San Matteo, ha programmi specifici per la terapia di supporto cardiologica, nefrologica, neurologica, per la terapia del dolore e per il supporto nutrizionale.